LA SCUOLA

  • Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici

  • Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici

  • Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici

DIRETTOREprof. Daniele Benati

DURATA/CFU: 2 anni / 120 CFU

POSTI (per ciascun anno di corso): 35

TITOLOSpecialista in Beni storico-artistici

Presentazione

La Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici dell’Università di Bologna è un corso di studi di terzo livello e ha durata biennale. Istituita presso l'Ateneo di Bologna più di sessant'anni fa (a.a. 1959-60) con il nome di Scuola di perfezionamento in storia dell'arte medievale e moderna, divenuta poi Scuola di specializzazione in storia dell'arte (dal 1991 al 2006), deve il suo attuale assetto al D.M. del 31 gennaio 2006.
La Scuola forma operatori di elevato profilo professionale nel settore della tutela, della gestione e della valorizzazione del patrimonio storico-artistico, e fornisce titolo necessario per l'ammissione ai concorsi pubblici nazionali.

Requisiti per l'ammissione

• laurea specialistica in Storia dell’arte (classe 95/S)
• laurea magistrale in Storia dell’Arte (classe LM-89)
• laurea quadriennale (diploma di laurea vecchio ordinamento se equiparato ai titoli di laurea specialistica (classe 95/S) o laurea magistrale (classe LM-89)

Modalità di ammissione

Alla Scuola si accede previo concorso per esami e titoli.
Ogni anno sono messi a bando 35 posti.
Tutte le informazioni sono contenute nel Bando che viene pubblicato orientativamente all'inizio di settembre nella pagina dedicata alla Scuola sul portale dell'Università di Bologna (ne viene data tempestiva comunicazione anche sulla bacheca di questo sito).

Borsa di studio

Al termine del concorso di ammissione, al primo classificato nella graduatoria di merito è riservata una borsa di studio di € 7.285,00 annui (ai sensi dell’art. 2 della Legge 398/89).

Offerta formativa

Prevede lezioni frontali e laboratoriali (70 CFU) di elevato profilo riguardanti i beni storico-artistici dal medioevo al contemporaneo, il ruolo delle istituzioni museali in chiave storica e contemporanea, le metodiche relative al restauro e alla conservazione del patrimonio storico-artistico e architettonico, i fondamenti dell’approccio gestionale e giuridico ai beni culturali.
Ogni anno vengono organizzati sopralluoghi di studio.
Gli specializzandi svolgono inoltre tirocini curriculari (30 CFU) altamente qualificanti presso istituzioni culturali convenzionate con l’Università di Bologna.
Infine, redigono una tesi di specializzazione (20 CFU) in uno degli ambiti disciplinari del percorso formativo, dimostrando di aver acquisito adeguate competenze di tipo storico, critico e metodologico.

Contatti

DIRETTORE

Prof. DANIELE BENATI

Scrivi una mail

Vai al sito

COORDINATORE DIDATTICO

Prof.ssa CHIARA TARTARINI

Scrivi una mail

Vai al sito

UFFICIO SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DI AREA NON MEDICA

Scrivi una mail

Vai al sito

ufficio tirocini di area umanistica

Scrivi una mail

Vai al sito

SEDE DIDATTICA

Dipartimento delle Arti - Piazzetta Giorgio Morandi, 2