Requisiti di ammissione

Al concorso per l'accesso alla Scuola sono ammessi coloro i quali hanno conseguito il diploma di laurea in Giurisprudenza secondo il vecchio ordinamento e coloro che hanno conseguito la laurea specialistica (classe 22/S) o magistrale (LMG-01) in Giurisprudenza sulla base degli ordinamenti adottati in esecuzione del regolamento di cui al Decreto del Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica del 3 novembre 1999, n. 509 e successive modificazioni.

Può essere presentata domanda di ammissione con riserva ove il candidato non abbia ancora conseguito la laurea purché il titolo venga conseguito prima della prova di ammissione.

Possono essere altresì ammessi al concorso coloro che siano in possesso del titolo di studio conseguito presso Università straniere e ritenuto equiparabile alla laurea richiesta per l'accesso al la scuola stessa, limitatamente ai fini dell'iscrizione alla Scuola. I candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all'estero dovranno attenersi alle norme stabilite dal Bando di ammissione.